Lo scrittore e giornalista Gabriele Sannino racconta il vero G20, tra distopia presente e futura, al netto della solita bava della stampa di regime.