Torna su Byoblu Enzo Pennetta, biologo e saggista, per commentare il suo articolo comparso nel sito Critica scientifica dal titolo “Omicron, la fine (prevista) della pandemia”.

Di questa variante Omicron del covid-19 sappiamo che è sì contagiosa, ma molto mite. Questo andamento del virus, con lo sviluppo di varianti sempre più innocue, è stato previsto da diversi studiosi già nel 2020 in articoli pubblicati su importanti riviste scientifiche come Nature.

Nel suo articolo e nell’intervista rilasciata a Byoblu, infatti, il professore riporta lo studio del 4 maggio 2020 pubblicato su Nature e intitolato “Profile of a killer: the complex biology powering the coronavirus pandemic” nel quale viene spiegato come la gravità delle infezioni sarebbe diminuita spontaneamente rendendo infine non necessari i vaccini.

Mentre l’anno scorso la fondazione Bruno Kessler annunciava 1000 morti al giorno in caso in cui l’Italia avesse riaperto tutto, adesso arriva un’altra inquietante previsione americana sull’Italia: “Così a metà febbraio rischia almeno 500 morti al giorno”. Ma anche su questa previsione Enzo Pennetta spiega che…