L’avvocato Marco Mori commenta le ultime decisioni prese dalla cabina di regia prima e dal consiglio dei ministri poi che hanno portato alla stesura dell’ennesimo decreto legge. L’obbligo di vaccinazione over 50 non rappresenta una presa di responsabilità da parte dello Stato perché c’è sempre un limite temporale fissato dalla legge che può far eludere qualsiasi tipo di indennizzo. Dall’altra parte anche l’allargamento del green pass base rappresenta un ulteriore passo verso l’assimilazione al sistema di credito sociale alla cinese, dove il Governo potrà avere la facoltà di impedire l’accesso al conto corrente a chi non sarà in possesso del lasciapassare.