Che cos’è la verità? La domanda di Ponzio Pilato non ha smesso di risuonare anche nella civiltà del tardo capitalismo. E si tratta, a ben vedere, della domanda filosofica più importante, quella su cui gli autori del canone occidentale, da Platone a Heidegger, non hanno smesso di interrogarsi. Ma cosa resta della ricerca della verità al tempo del postmoderno e della sua pretesa di liquidare l’idea stessa di verità come pericoloso strumento di dominio? Ha ancora senso cercare la verità e magari battersi in suo nome?