Vaccinare contro il covid l’intera Africa sembra essere la nuova frontiera della scienza. In realtà sono le stesse case farmaceutiche a mettere ostacoli alla distribuzione dei farmaci nei Paesi poveri. Non solo. Esiste un’elevata diffidenza nel continente nero nei confronti di Big Pharma.

In data 15 dicembre il COSAP, Coordinamento Sindacale Appartenenti Polizia, scrive un comunicato per schierarsi ancora una volta a favore della libertà vaccinale. In particolare il sindacato si prodiga nella denuncia di tre ingiustizie: le vessazioni psicologiche, le sostanziali differenze nelle disposizioni fra polizia ed insegnanti, l’abbandono della gerarchia delle fonti.

Il tribunale amministrativo della Bassa Sassonia ha accolto un ricorso contro la Regola 2G nei negozi al dettaglio. Secondo i giudici, il governatore del Land non avrebbe motivato la scelta con sufficienti riscontri scientifici. Una decisione importante, che mette a nudo l’inefficacia di alcune restrizioni imposte con troppa leggerezza. Si possono revocare diritti fondamentali, senza giustificare la scelta di tale decisione?

Negli Stati Uniti continua il braccio di ferro tra il governo e i militari che rifiutano il vaccino. Nei giorni scorsi 103 marines sono stati licenziati per essersi rifiutati di aderire all’obbligo vaccinale.