In questo periodo così difficile è bene ricordarsi che lo humor, il riso e il gioco sono pratiche fondamentali per poter resistere alle fortissime pressioni cui siamo quotidianamente sottoposti.
Ascoltiamo, in una puntata all’insegna dell’ironia, le vicende natalizie di un’immaginaria famiglia dedita ai principi di Amschel Mayer Rothschild.
Le virtù di un uomo di successo sono la disonestà e la menzogna: questi i valori che una coppia di genitori, seguaci del banchiere tedesco, ha cercato di insegnare ai propri figli. E così questi hanno cercato di mettere in pratica gli insegnamenti ricevuti, impegnandosi in “mestieri” consoni alle aspettative genitoriali: sottopancia, scalzacani, tirapiedi, beccamorti, scagnozzi, sgherri, in un crescendo, dal basso verso l’alto, di involuzione e pratiche di menzogna. Al vertice di questa piramide ci sono i giornalisti, i bancari e, infine, gli uomini politici.
La notte prima di natale tutta la famiglia è riunita, e i figli raccontano ai loro genitori i risultati ottenuti durante l’anno. Quante persone sei riuscito a imbrogliare? Quanti soldi hai guadagnato? Queste sono le domande alle quali gli orgogliosi genitori vogliono ricevere risposta.