Il docente di psicologia clinica Paolo Scapellato ha preso parte all’ultimo convegno “Sapiens³, Superare una antropologia disumana” a Roma.

La libertà non è un oggetto che l’uomo può possedere ma una astrazione di una caratteristica naturale dell’uomo. L’uomo, a differenza del resto del mondo animale, può agire liberamente” spiega il docente che prosegue nella sua spiegazione – “Nel corso dei secoli ci sono stati vari tentativi di negazione della libertà dell’uomo, vedi il determinismo, secondo il quale esistono quattro forze che ci impediscono di essere realmente liberi e che sono: la forza fisica, la forza fisiologica, la forza psicologica e quella che deriva dalla società”.

Ma al determinismo sono state fatte delle critiche spiega Scapellato: “Sottostiamo a queste forze, passivi, fino a quando non completiamo un percorso di maturazione”. Da quale momento l’uomo, con la sua intelligenza, è capace di comprendere queste forze di cui è vittima e liberarsene. Ma non di tutte.

Ascolta il suo intervento trasmesso in esclusiva solo su Byoblu.
Qui l’integrale del convegno.