Nella seconda puntata della miniserie in tre puntate dedicata al Grande Reset, ovvero alla grande riprogrammazione del sistema capitalistico in vista della fantomatica Quarta Rivoluzione Industriale, Mario Iannaccone analizza retrospettivamente come è stata gestito il racconto della pandemia e della “nuova normalità” da propagandare da parte dei media mainstream.

Una vera e propria informazione di guerra, raccontata da quel tipo di giornalismo embedded che dai primi anni novanta ha narrato tutte le guerre e crisi del tardo capitalismo.