Con la giurista Elisabetta Frezza parliamo di bambini e adolescenti e soprattutto dei danni psicologici che questi quasi due anni di emergenza sanitaria hanno causato loro. Il punto resta però il modo in cui le istituzioni, nonostante gli allarmi e i report, continuino a tenere alta la tensione con l’aiuto, a volte anche involontario, del luogo in cui gli adolescenti e i bambini dovrebbero sentirsi uguali e al sicuro: la scuola.