Da tempo ormai i centri storici delle città italiane ed europee si assomigliano sempre di più: sono diventati una sorta di luna park per turisti. A tutto questo ha certamente contribuito l’avvento delle piattaforme digitali del turismo, come Airbnb. Lungi dal creare spirito di comunità e condivisione dell’esperienza turistica, queste piattaforme, di concerto con altri fattori, hanno trasformato i centri storici in una merce tra le tante nel grande mercato del consumo. Con la giornalista e ricercatrice indipendente, Sarah Gainsforth, autrice del libro ‘Airbnb città merce. Storie di resistenza alla gentrificazione digitale’ (DeriveApprodi 2019), analizziamo il fenomeno.