Stiamo vivendo uno Stato di Eccezione nel quale i normali strumenti giuridici saltano, giustificando d’ora in poi qualunque cosa senza via d’uscita. Potrebbero chiudere anche internet, vietare l’uso dei contanti perché infetti, rendere obbligatoria la geolocalizzazione. Si tratta di una nuova forma giuridica rispetto alle democrazie liberali uscite fuori dalle costituzioni di prima generazione. Siamo ormai una società di cyborg collegati attraverso dispositivi cellulari: il corpo umano viene controllato fin dentro ai suoi più intimi dettagli, attraverso i big data e l’utilizzo dei trojan di stato. È l’era della biopolitica, come diceva qui su Byoblu Paolo Becchi qualche giorno fa https://go.byoblu.com/Biopolitica

Ma, secondo Ugo Mattei, professore di Diritto Internazionale e di Diritto Civile, si potrebbe anche chiamare “Biofascismo”. Chi dorme in democrazia si risveglia in una dittatura. Tutto il potere è passato alla scienza: quando la scienza sostituisce la politica, la risposta può essere soltanto tecnologica.

Dobbiamo stare compatti e sostenere l’unico avamposto del pensiero critico, Byoblu, mai come ora a rischio di essere definito eretico e di scomparire dai radar delle fonti di informazione. 

Questo il succo di mezz’ora di chiacchierata con il noto giurista e docente internazionale Ugo Mattei.