Lo scrittore e giornalista Gabriele Sannino spiega come dittatura e propaganda vadano sempre di pari passo, ciò per creare un popolo fedele al nuovo potere dominante.