– In un recente discorso Ursula von Der Leyen è tornata a parlare di vaccini, di Recovery Fund e della transizione ecologica del vecchio continente. Nonostante i toni trionfali usati dalla Presidente, sono tanti gli aspetti critici che caratterizzano l’azione dell’Unione europea.

– Il Governo continua a percorrere la strada del green pass. Domani si terrà un Consiglio dei ministri per definire il prossimo decreto legge, che prevede l’estensione del lasciapassare verde. Misura che non trova però supporto dalle attuali evidenze scientifiche, ma che sembra sempre di più un obbligo surrettizio di vaccinazione.

– I benefici del vaccino superano i rischi? Non per tutti e soprattutto non per i giovani tra i 12 e i 15 anni sani. A ribadirlo è uno studio dell’Università della California ancora in attesa di revisione da parte della comunità scientifica. I dati della ricerca mostrano come in particolare negli adolescenti maschi il rischio di essere ospedalizzati per miocardite è da quattro a sei volte superiore rispetto all’ospedalizzazione per Covid.

– “Mai più in dad” aveva detto il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi. E invece in Alto Adige sono già otto le classi in didattica a distanza. Intanto continua la protesta dei docenti e del personale ATA contro il green pass.