Intervengono su Byoblu, Eleonora, Nicolò e Giuseppe, tre portavoce degli studenti contro il green Venezia, il movimento universitario che sta protestando contro il discriminatorio lasciapassare Covid che preclude l’accesso ai servizi universitari a coloro che non vogliono sottoporsi ai sieri o a tamponi nasofaringei ogni 48 ore.

Gli studenti veneti nei giorni scorsi hanno scritto ai magnifici rettori degli Atenei veneti senza ricevere risposte, hanno protestato in piazza e oggi, nel corso dell’intervista, annunciano le loro prossime iniziative. Tra queste vi è la sospensione del pagamento delle tasse universitarie in assenza di una risposta da parte dei rettori alle loro osservazioni sulle discriminazioni in atto anche nelle Università sulla base della tessera verde.