“L’unica cosa certa è che il virus originario si trovava dentro un pipistrello. Non esistono prove (ma solo sospetti) che dal pipistrello sia passato all’uomo attraverso una catena animale. Non esistono prove (ma solo sospetti) che il Covid-19 provenga dal laboratorio di massima sicurezza di Wuhan. Non esistono prove (ma solo sospetti) che la Sars-Cov2 non sia altro che un virus chimera, modificato dall’uomo e che sia arrivato tra noi attraverso il laboratorio cinese.

Quel che è certo, invece, è che a Wuhan non comandava solamente Pechino ma incredibilmente anche (e soprattutto) gli Stati Uniti. In quel laboratorio erano presenti la CIA e i servizi militari USA, c’erano gli uomini inviati dalla Casa Bianca di Trump, gli scienziati finanziati da Big Pharma e dalla grande Finanza.

Eh sì, perché a Wuhan da oltre dieci anni andavano avanti esperimenti non etici, pericolosi per l’umanità, vietati in quasi tutto il mondo. Esperimenti non interrotti nemmeno con l’arrivo della pandemia.

Tutto ebbe inizio quando nel più segreto e protetto laboratorio militare vicino Washington…”

“I misteri di Wuhan” è un’inchiesta di Franco Fracassi che svela i retroscena dell’origine della pandemia. Abbiamo documentato l’intervento dello scrittore al convegno “Le verità nascoste” organizzato dal movimento Forza del Popolo dell’avv. Lillo Massimiliano Musso.
Servizio di Alessandro Amori per Playmastermovie.