Alla manifestazione di sabato 5 ottobre a Roma, in piazza del Popolo, sono intervenuti anche gli studenti della neonata associazione Studenti contro il green pass. “Il green pass rappresenta una palese violazione del diritto allo studio, oltre ad una chiara discriminazione tra chi è in possesso del lasciapassare e chi no”, spiegano gli studenti. Ma l’educazione, stando a quanto afferma la Costituzione italiana, dovrebbe essere garantita, un’occasione di elevazione culturale per il popolo. Oggi, a causa delle politiche governative che introducono il green pass anche tra gli studenti, la scuola diventa terreno di sperimentazione per la discriminazione tra gli individui.
A parlare dal palco le studentesse Noemi e Alessia. Per gli studenti “la democrazia è diventata un ostacolo alla creazione di uno Stato autoritario”.