Dopo l’intervista che abbiamo fatto a Matteo Gracis sulla canapa, alcuni di voi ci hanno chiesto di approfondire gli aspetti relativi al suo uso industriale.

La cannabis non è solo un rimedio contro alcuni tipi di patologie e disturbi fisici e non è solo una sostanza utilizzata a livello spirituale o ricreativo.
Sono numerosi e sorprendenti i suoi utilizzi: nella preparazione di alimenti e prodotti cosmetici, nella fabbricazione di carta di ottima qualità, può dar vita a diversi tipi di bioplastica biodegradabile, può essere materiale per la bioedilizia ed aiuta anche a ridurre la concentrazione di CO2 nell’aria. Per questo viene chiamata il “maiale vegetale”, perché ogni sua parte è preziosa.

A sfatare i pregiudizi su questa pianta ci pensa Mario Catania con il suo libro “Cannabis. Il futuro è verde canapa”, sostenuto dal contributo degli esperti nel settore delle bioplastiche, la dottoressa Nicoletta Ravasio, e della bioedilizia, Olver Zaccanti.

Oggi, dopo 80 anni di proibizionismo ideologico, stiamo assistendo alla rinascita della canapa in tutti i settori.