Solange Hutter è stata tra le prime professioniste della scuola a manifestare la propria avversione verso le misure applicate negli istituti scolastici italiani in nome dell’emergenza sanitaria. Dopo le interviste, la partecipazione a diverse conferenze e la pubblicazione di un libro (“Dal fango estraggo l’oro”), nel settembre del 2020 ha infine rassegnato le sue dimissioni dal ruolo di preside, per non rendersi complice di un sistema scolastico che, a suo modo di vedere, si stava trasformando in un ambiente ostile e violento per gli alunni. L’abbiamo incontrata ad Agrigento, nell’ambito della Settimana sociale di Ravanusa, per sapere come ha riorganizzato la propria vita dopo aver lasciato un impiego sicuro e ambito. Inoltre abbiamo chiesto la sua opinione sulle nuove norme che hanno investito il mondo della scuola, a cominciare dall’obbligo di green pass per tutto il personale, docente e non docente.