Cambiare il proprio sguardo sul mondo può contribuire a migliorare il mondo? I nostri pensieri, la nostra interiorità hanno il potere di influire sulla realtà esterna?
Cerchiamo risposte a queste domande in quanto hanno scritto Italo Calvino, Henry David Thoreau e Sandro Penna. Richiamando il finale del romanzo “Le città invisibili”, che cosa non è inferno e a chi e a che cosa dobbiamo dare spazio?
Condividete le vostre emozioni, scriveteci le vostre corrispondenze all’indirizzo: corrispondenze@byoblu.com