Mettiamo al centro due concetti: il conflitto d’interessi e la rappresentanza politica.
Per l’economista Guido Grossi il neo-eletto Presidente del Consiglio Mario Draghi si trova di fronte a questa scelta: quali e di chi sono gli interessi che rappresenta?

Proteggere l’interesse del settore pubblico o di quello privato? Del settore corporate globale o delle piccole e medie imprese? Guardare solo e soltanto al PIL o anche al benessere delle persone? Dare ai cittadini una paghetta di sussistenza o proteggere il lavoro che permette un’esistenza libera e dignitosa?

Le soluzioni per risollevare l’Italia esistono e, secondo Grossi, non sono quelle del documento “ Reviving and Restructuring the Corporate Sector Post-Covid” redatto nel dicembre 2020 dal G30 – Group of Thirty – di cui Draghi è Senior Member.
Per risollevare l’Italia servirebbe una trasformazione completa, decisa, rivoluzionaria… proprio come succede al bruco quando diventa farfalla.